0

AgireOra Edizioni

Cani vegani

Il prodotto è solo scaricabile, non esiste la versione da ordinare

Scarica: Scarica

Un libro in formato elettronico, da scaricare gratuitamente, utile sia a chi vuole far passare i propri cani ad una dieta vegan sia a chi lo ha già fatto ma è interessato a saperne di più - magari anche per ribattere a critiche e pregiudizi.

Come nutrire i propri cani è un problema importante per chi ha fatto o vuole fare una scelta etica di rispetto della vita degli altri animali - non solo di quelli che hanno in casa e che amano. Le aziende produttrici che fanno capo a multinazionali allevano cani da far ammalare per poterli utilizzare per i test invasivi con cui studiano gli effetti dei loro nuovi prodotti. Le aziende più piccole non lo fanno (solitamente per motivi economici), tuttavia usano la carne di migliaia e migliaia di altri animali, mucche, maiali, polli, tacchini, cavalli, pesci ecc.

È vero che la quasi totalità dei prodotti industriali sono a base di scarti di macellazione o di prodotti destinati al consumo umano ma non commercializzati per ragioni economiche, quindi non si tratta di carni di animali uccisi appositamente per essere destinati al consumo di cani e gatti. Tuttavia, comprando i pet-food a base di carne si finanziano allevamenti e macelli, quindi è opportuno evitarlo il più possibile.

Non di rado, le aziende che commercializzano pet-food sono anche proprietarie di allevamenti per il consumo umano e commerciano in carne, quindi riutilizzare gli scarti significa per loro aumentare di molto i profitti. Questo vale anche quando gli allevamenti sono biologici, perché essi non sono molto diversi dagli altri: gli animali hanno un po’ più di spazio, ma sono comunque prigionieri e sofferenti e soprattutto la loro fine al macello è la stessa di quelli provenienti da allevamenti intensivi.

Sappiamo bene che gli animali d’allevamento sono imbottiti di farmaci, antibiotici e sostanze chimiche varie: di conseguenza, gli “scarti” delle loro carni certamente sono ben poco salubri come cibo per gli animali domestici (come del resto la carne non di scarto è ben poco salubre per il consumo umano, e non solo per via delle sostanze chimiche).

La soluzione esiste: anche i cani possono essere vegan; possono essere nutriti con una dieta priva di ingredienti animali, specifica per le loro esigenze, senza richiedere investimenti di tempo e denaro maggiori di quelli necessari per un’alimentazione carnivora.

Questo libro sarà utile sia a chi vuole far passare i propri cani ad una dieta vegan sia a chi lo ha già fatto ma è interessato a saperne di più - magari anche per ribattere a critiche e giudizi con cui si trova ad avere spesso a che fare chi ha scelto una vita cruelty free. L’autore, James O’Heare, esperto in materia, risponde a dubbi e preoccupazioni e sfata i miti più comuni usando nozioni scientifiche ma anche logica e buon senso, dimostrando come sia possibile anche per i cani vivere in buona salute con un’alimentazione 100% vegetale in tutte le fasi della loro esistenza.

Il libro contiene una ricetta per preparare in casa il cibo vegan per i propri cani ma anche i consigli per dare più gusto e varietà al cibo commerciale, indubbiamente molto più pratico in quanto già bilanciato.

Anche in Italia ormai è disponibile una buona offerta di cibo vegan sia secco e che umido e di snack per cani privi di ingredienti di origine animale. All’interno del libro sono riportate le marche in vendita nel nostro Paese ed il link ad una pagina web dove trovare informazioni sempre aggiornate.

Ringraziamo James O’Heare per averci permesso di tradurre e pubblicare il suo lavoro anche in italiano. Tutti i diritti restano di proprietà dell’autore (Vai alla pagina del libro originale, in varie lingue).

Un grazie di cuore anche alle volontarie che hanno tradotto il libro in italiano: Evelina Pecciarini e Ilaria Bertini

Autore James O’Heare

Editore BehaveTech Publishing

Anno 2014

Genere Guida

Categoria: Libri
Argomento: Scelta vegan